Ricetta chiacchiere e rose di carnevale

La ricetta delle chiacchiere è senza dubbio la più amata e ricercata nel periodo di Carnevale. Questa settimana vi proponiamo una ricetta con cui potete preparare due fantastici dolci.

Con un unica ricetta infatti possiamo realizzare sia le tradizionali chiacchiere che le rose di carnevale. In base allo spessore della pasta e del tempo di cottura posiamo decidere se ottenere dei dolci più o meno croccanti. Zucchero a velo e marmellata rendono il tutto ancora più gustoso. Prova la ricetta e lascia un commento in fondo alla pagina.

Video – Ricetta delle chiacchiere e delle rose di carnevale

Tempo necessario: circa 1 ora

Accessori utilizzati

  • Mattarello di legno*
  • Coppapasta (per le rose)*

*Trovi tutti gli accessori che ti servono sul nostro Shop Amazon

Ingredienti per l’impasto delle chiacchiere

  • 500 gr di farina 00
  • 35 gr di burro
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • 30 ml di rum
  • 1 uovo e 2 tuorli
  • Vino bianco q.b.

Prepariamo le chiacchiere e le rose

Setacciamo la farina in un contenitore. Aggiungiamo in sequenza tutti gli altri ingredienti previsti dalla ricetta e solo un goccio di vino. Impastiamo a mano e aggiungiamo poco vino alla volta se l’impasto è troppo secco, fino ad ottenere un impasto ben sodo e omogeneo.

Lasciamo riposare l’impasto coperto con un canovaccio da cucina per 20 minuti.

Ricaviamo le nostre chiacchiere o le nostre rose come da filmato, lavorando la pasta su piano di lavoro infarinato, una porzione alla volta e lasciando la restante pasta coperta dal canovaccio.

Friggiamo subito (o nel frattempo copriamo con un telo) in abbondante olio di semi fino a doratura di entrambe i lati. Lasciamo raffreddare su carta da forno e spolveriamo con zucchero a velo.

Articoli correlati:

Come valuti questo articolo?

Clicca per votare!

Average rating 0 / 5. Totale voti: 0

Nessun voto! Vota per primo.

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *